Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2017 alle 10:43

La figlia si separa dal marito, padre la stupra. Nipotina cerca di fermarlo: “Lascia stare mamma”

L’uomo, un 48enne di Cerignola (Foggia) non accettava l’idea che la figlia si stesse separando dal marito e che avesse intrapreso una nuova relazione. Più volte l’ha minacciata di morte e insultata pesantemente, fino all’ultimo sconvolgente episodio. Ora è in carcere.

Violenza sessuale aggravata e atti persecutori in danno della figlia. Sono le accuse che hanno portato la Polizia di Stato di Foggia ad arrestare, in esecuzione di ordinanza di misura cautelare in carcere, un uomo di 48 anni di Cerignola. I fatti risalgono allo scorso 6 novembre, quando gli agenti  sono intervenuti presso il Pronto Soccorso del comune pugliese, dove era giunta una ragazza che aveva subìto un’aggressione. La giovane, in evidente stato confusionale, aveva riferito agli Agenti di essere stata picchiata selvaggiamente dal padre, poco prima, mentre si trovava all’interno della sua abitazione, alla presenza della figlioletta di sette anni: stando al suo racconto, l’uomo, dopo aver scavalcato il cancello, aveva raggiunto la figlia, colpendola con violenti pugni alla testa, mentre la insultava e la minacciava di morte. Quindi avrebbe abusato sessualmente della figlia. Le urla della madre avevano spinto all’intervento della piccola, che aveva implorato il nonno di lasciarla stare. Quest’ultimo, incurante, aveva minacciato di morte anche la bambina. Dopo essere stata soccorsa e portata in ospedale, alla ragazza erano state riscontrate diverse ferite e traumi, con prognosi di 15 giorni.

La donna aveva quindi denunciato il padre violento: sembra che l’uomo non accettasse l’idea che la figlia si stesse separando dal marito e che avesse intrapreso una nuova relazione con una persona che, a sua volta, stava separandosi dalla moglie. Davanti agli inquirenti, la donna ha raccontato di un padre da sempre violento e possessivo, tanto che per evitare i suoi soprusi, aveva deciso di fuggire di casa all’età di 15 anni con il fidanzato di allora, poi diventato suo marito. Ma da quando era venuto a conoscenza della separazione con l’uomo, nonché della sua nuova relazione sentimentale, il padre gli aveva reso la vita un inferno, arrivando a minacciarla e ad insultarla in pubblico. La situazione è degenerata quando lo scorso settembre, il padre le avrebbe tagliato la strada in auto, per poi tentare di aggredirla una volta sceso dalla vettura; la giovane, fortunatamente, era  riuscita ad invertire il senso di marcia e ad allontanarsi, dirigendosi presso la Caserma dei Carabinieri di Cerignola, per chiedere aiuto. Quindi la denuncia e infine l’ultimo drammatico episodio, culminato nella violenza sessuale. Ora l’uomo si trova recluso nella Casa Circondariale di FoggiaFanpage

(Visited 98 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*