Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2017 alle 20:17

Sai cosa succede al tuo corpo se mangi aglio a digiuno? Peccato non averlo scoperto prima!

L’aglio è un potente antibiotico naturale ad ampio spettro. Sia se applicato per via topica sia se ingerito, è dimostrato che questa pianta può uccidere una vasta gamma di batteri. L’aglio deve questo potente effetto antibiotico all’allicina, un olio volatile caratterizzato da un odore forte e pungente.
Ma vediamo come si può usare l’aglio per godere dei suoi effetti terapeutici:
Sciroppo per la tosse con miele e aglio. Sbucciare e schiacciare 4 spicchi d’aglio. Mischiare il liquido ottenuto con un cucchiaio di miele. Lo sciroppo è pronto. La dose consigliata è di un cucchiaino, tre volte al giorno. Miele e aglio sono una combinazione perfetta contro forti mal di gola.

Gocce per le infiammazioni alle orecchie. È possibile usare l’olio dell’aglio come antibiotico per le orecchie, ma è un procedimento abbastanza lungo quindi fate bene attenzione. Bisogna schiacciare 5 spicchi d’aglio. Mettere l’aglio schiacciato in un contenitore e aggiungere una tazzina (circa 50 ml) di olio extra vergine d’oliva. Lasciar macerare per tre-cinque giorni a temperatura ambiente. Filtrare l’olio e conservarlo in frigorifero fino a un massimo di sei mesi. La dose consigliata è di 2 o 3 gocce da mettere nell’orecchio infiammato, 3 volte al giorno per un massimo di 4 giorni. Si può usare un batuffolo di cotone per far penetrare meglio l’olio.
Masticare l’aglio. Uno dei rimedi più usati consiste proprio nel masticare gli spicchi d’aglio così come sono, sbucciati. Questo rimedio tuttavia non è consigliato per tutti perché il sapore dell’aglio a volte può essere davvero troppo forte e disturbante, anche per lo stomaco. Dunque, all’inizio si consiglia di provare con una puntina d’aglio. L’allicina sarà assorbita direttamente dall’organismo sin dalla fase di masticazione, attraverso la lingua. Se il gusto risulta troppo pungente, si può tritare uno spicchio in piccoli pezzi e inghiottire questi come si farebbe con le compresse. Basta anche solo uno spicchio d’aglio al giorno, ma la dose consigliata è di 3.
L’aglio conserva la sua massima efficacia proprio se masticato crudo. La cottura infatti tende a distruggere l’allicina.

Tè di aglio.
Mettere l’acqua e gli spicchi d’aglio in un pentolino e portare a ebollizione;
Togliere il bollitore dal fuoco e filtrare all’interno di una teiera;
Mescolare con miele e succo di limone;
Sorseggiare mezzo bicchiere 3 volte al giorno. Si può bere caldo o freddo;
Conservare il tè rimanente nel frigo.

 

 

(Visited 87 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*