Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2017 alle 17:08

Oltraggiano il presepe di Bolzano e postano la foto. Scoppia la bufera sui social

Tre ragazzi (dei quali copriamo i volti perché potrebbero essere minorenni) si sono resi protagonisti di questa scenetta degradante. La loro immagine con tanto di frase provocatoria “ci guardavano male” sta facendo il giro d’Italia ed è bufera

BOLZANO. Sta facendo il giro d’Italia la foto di tre ragazzi che al Mercatino di Natale di Bolzano si sono fatti ritrarre in questa squallida maniera. Un immagine degradante che in breve è diventata virale e che sui social si sta diffondendo a macchia d’olio. Tre ragazzi che si sono introdotti nella capanna del presepe di Piazza Walther per farsi fotografare in atteggiamenti che noi stessi facciamo fatica a definire goliardici. I due maschi mimano un rapporto con una pecorella e un Re Magio.

La ragazza beve il più classico dei brulè con piede posato nella mangiatoia sopra al Gesù Bambino. Abbiamo coperto i volti perché i tre potrebbero essere minorenni e il gesto in sé è talmente sciocco che vogliamo augurarci non sia stato congeniato da tre adulti ma sia frutto di una stupida ragazzata di giovanotti che oggi si staranno vergognando per quanto fatto.

 

Un atto di per sé stupido e maleducati, tra l’altro ai limiti del blasfemo e, forse, potenzialmente anche sanzionabile visto l’articolo 404 del codice penale che punisce con una multa tra i 1.000 e i 5.000 euro “chiunque, in un luogo destinato al culto, o in un luogo pubblico o aperto al pubblico, offendendo una confessione religiosa, vilipende con espressioni ingiuriose cose che formino oggetto di culto, o siano consacrate al culto, o siano destinate necessariamente all’esercizio del culto” (bisogna vedere se il presepe di una piazza si possa intendere come oggetto di culto).

Quel che è certo è che alla fesseria dell’atto è seguita la cavolata di postare la bravata su Instagram con tanto di frase irridente: “Ci guardavano male”. E la foto ha anche ottenuto la bellezza di oltre 100 like. Ora, senza voler colpevolizzare nessuno (ci penserà la rete visto che la foto con tanto di volti scoperti sta spopolando in tutta Italia scatenando rabbia e indignazione), non possiamo che stigmatizzare l’accaduto certi che i tre già oggi avranno capito perché, “li guardavano male”. Il Dolomiti

(Visited 288 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*