Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2017 alle 11:42

Di Maio : ‘Negozi chiusi nei festivi’ famiglie più felici

Il candidato premier del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, con un post sul blog di Grillo propone la chiusura dei negozi nei festivi

 

L’economia stenta a riprendersi e di fatto le festività natalizie sono spesso il volano per una sensibile crescita dei consumi.

Ma per Luigi Di Maio la ricetta per la crescita è un’altra: lasciar chiusi i negozi durante le festività. E in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo di fatto viene avanzata una proposta dal candidato premier pentastellato che va proprio in questa direzione: “Ho un appello da fare a tutte le forze politiche. Prima delle feste di Natale, prima dello scioglimento della legislatura, il Senato deve approvare la proposta di legge a prima firma Michele Dell’Orco, già approvata alla Camera dei Deputati all’unanimità, che dice una cosa molto semplice: tutte le famiglie hanno il diritto al riposo anche quelle che posseggono o gestiscono esercizi commerciali”. Poi il grillino spiega nel dettaglio la sua idea che prevede sei giorni di chiusura sui 12 festivi previsti nel corso di un anno: “Questi giorni devono essere contrattati fra associazioni di categoria e i Comuni ma garantiscono che il 25% degli esercizi commerciali a rotazione deve restare aperto”. Poi Di Maio attacca le liberalizzazioni di Monti e di Bersani che a suo dire hanno fallito: “I negozi sempre aperti dal lunedì alla domenica senza rotazioni e senza possibilità di chiusura hanno massacrato le famiglie degli esercenti che non si riposano più. I bimbi devono crescere a contatto con i loro genitori”. Già lo scorso aprile Di Maio aveva lanciato questo tipo di proposta. Ma di certo con i negozi chiusi quando i cosnumatori hanno il tempo libero per gli acquisti la ripresa economica diventa un obiettivo scarsamente raggiungibile.  ilgiornale.it

(Visited 9 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*