Ultimo aggiornamento: 6 dicembre 2017 alle 12:49

Napoli: nessuno vuole la bimba down, il Tribunale l’affida ad un genitore single

Una bambina affetta da sindrome di Down è stata affidata dalTribunale dei Minori di Napoli ad un genitore single. L’insolita decisione è stata presa dopo che ben 7 famiglie, risultanti in lista d’attesa per un’adozione, l’hanno rifiutata a causa della sua disabilità. La piccola, infatti, è stata affidata ai servizi sociali dopo che è stata abbandonata in seguito ad un parto anonimo. La macchina burocratica si è subito messa in azione per cercare dei genitori amorevoli alla bambina, ma la sua disabilità ha fatto si che le famiglie prese in considerazione non accettassero l’affidamento.

Vista la difficoltà nel trovare una famiglia che si prendesse cura di lei i giudici hanno vagliato la proposta di un genitore single che ha fatto richiesta di potersi prendere cura di un bambino disabile senza alcuna condizione. Quindi l’hanno accolta al fine di tutelare il benessere della piccola: in Italia, infatti, è molto raro che un bambino venga affidato ad un genitore single e sebbene la legge imponga che venga data priorita alle famiglie richiedenti, ci sono casi in cui si può ovviare a questa regola generale facendo ricorso ad una norma della legge 184 del 1983 sulle “Adozioni speciali“.*

Per il genitore single inizierà dunque un periodo di prova (il pre-affidamento) durante il quale i giudici stabiliranno se l’uomo sarà o meno in grado di prendersi cura della bambina. Solo dopo la conferma dell’affidabilità del genitore l’adozione sarà completata. Newnotizie

(Visited 36 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*