Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2017 alle 12:18

QUESTO CENTESIMO VALE 2.500 EURO, ECCO PERCHÉ

Bolaffi, azienda italiana della numismatica, farà partire un’asta dalla cifra di 2.500 euro per le centinaia di monete da 1 centesimi coniate per errore con il diametro e l’immagine al dritto della moneta da 2 centesimi, la Mole antonelliana. Nel 2002 l’azienda torinese aveva annunciato l’acquisizione di sei esemplari dell’errore di conio rinvenuti in alcuni minikit distribuiti da banche e uffici postali. La notizia aveva scatenato un caso mediatico e acceso l’interesse dei collezionisti. Subito dopo però le monete erano state sequestrate dalla Finanza per indagini. Dopo anni di contenzioso con il Museo della Zecca dell’Istituto poligrafico della Zecca di Stato che ne rivendicava il possesso, oggi l’azienda torinese può disporre legittimamente dei cent anomali, a tutti gli effetti tra le più rare monete in euro ora sul mercato, e annuncia la vendita all’asta di un esemplare il prossimo 23 maggio con una base di partenza di 2.500 euro.

(Visited 131 times, 1 visits today)

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*